CORPI NARRANTI | FOTO ED ESPERIENZA

Workshop esperienziale di danzaterapia, svolto a Palermo presso “Officine Ouragan” (piazzetta Montevergini, 2)  sab 25 e domenica 26 marzo 2017.

Il gioco coreografico è stato il cuore di questo laboratorio: in danzaterapia la costruzione coreografica ha valenza integrativa ed inoltre impreziosisce l’esperienza estetica della danza rappresentando i simboli e le narrazioni del corpo, in modo poetico e bello.

La danza è bella quand’è vera. V. Bellia

I partecipanti, come un demiurgo,  hanno in un primo momento lasciato accadere la danza, su sollecitazione di consegne per lo più immaginative e dopo una fase di riscaldamento globale tecnico e strutturato; a seguire è avvenuto l’accesso al processo creativo nel quale la danza del singolo respirarava la danza dell’Altro, nutrendosene.

Le emozioni sono parole del corpo

Nel gioco coreografico i titoli che i partecipanti hanno dato alle danze dell’Altro brillavano di una contaminazione creativa di gruppo, ed è stato davvero emozionante constatare quanto nel modo soggettivo di creare e vivere la realtà interna ci sia il modo in cui si accoglie l’esterno che diventa familiare.

Il gruppo rafforza la soggettività individuale

L’attivazione di tale processo creativo è potuta avvenire a partire dalla possibilità di risvegliare il corpo, di abitarlo con presenza; questa condizione è imprenscindibile affinchè  la creatività possa avvenire.

E così, il materiale grezzo del corpo diviene opera d’arte nella ricostruzione coreografica.

Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: