LA PERSONA & IL PERSONAGGIO CON TILDE NOCERA | FOTO ED ESPERIENZA

A Palermo il 10 marzo Tilde Nocera, docente della scuola di formazione Dmt-ER® ha condotto il laboratorio esperienziale “LA PERSONA & IL PERSONAGGIO”.

Il workshop è stato svolto presso Spazio Cala, via tavola tonda 24, Palermo,  dalle 9 alle 17

Il gioco è una cosa seria.Tilde Nocera

LA PERSONA E IL PERSONAGGIO utilizza il corpo teatrale come strumento per la danzaterapia.

Ritornare alla dimensione del gioco, concedersi di essere o questo o quel personaggio, rispecchiarsi nei personaggi altrui scoprendoli come risonanti, scoprire in noi nuovi personaggi, apre alle molteplici possibilità espressive del corpo. Il viso diventa teatro espressivo, la danza offre nuovi spazi di relazione con sè e l’Altro.

Giocare è una cosa seria: nel gioco si esprimono parti a cui troppo spesso non diamo voce. Sono parti infantili che l’adulto deve recuperare per mettersi in gioco, per sperimentarsi, per uscire dalla stereotipia dei ruoli sociali troppo spesso castranti.

Felice, triste, commosso… e poi? Quanto altro possiamo essere? Ed ecco che il gruppo comincia a popolarsi di personaggi provenienti da tutte le parti del mondo e dei sogni, e gli stili e le culture corporee divengono “multilingue”. Riconosci il cuorioso, il sorpreso, l’imbronciato, il seduttivo, il provocatorio, l’indifferente; lui invece sembra proprio sovrappensiero, quell’altro forse svampito. Senti adesso come ad ogni passo lasci le tue orme sulla terra, e dopo ti muovi così leggero da sentirti portato dal vento! Ed ecco il pescatore che getta le sue reti al mare, e poi sopraggiunge una rana che salta nello stagno, o la scena di un combattimento; ed ecco le streghe, i corvi, le fate… Il gruppo è transitato da un mondo all’altro, da una possibilità all’altra a partire da vincoli precisi senza i quali il viaggio perderebbe le sue coordinate.

Nel gioco è la presenza di regole che offre  la godibilità del giocare! Ed è giocando che ci si dà la possibilità di essere elastici, di andare e venire, nel gioco coreografico, da una parte e l’altra di sè che, nel gruppo, si arricchisce in modo inedito.

Ecco alcune fotografie del laboratorio esperienziale, che pubblico su consenso dei partecipanti.

Buona visione!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: